I nostri Amici

Tutto è iniziato alcuni anni fa con una semplice partita di calcio. Allora collaboravo con l’US Cappella Maggiore e il mio caro amico Sergio Bolzan (fratello di AnnaMaria, attuale Presidente) mi propose un incontro calcistico fra la squadra giovanile di Cappella e quella di Zorneding. Ho approvato subito con molto entusiasmo la proposta e assieme ad altri amici abbiamo organizzato il tutto, il quale si è trasformato in un bellissimo evento, una sorta di Italia-Germania in miniatura. Gli amici Bavaresi regalarono ai nostri ragazzi una scarpetta di calcio in ceramica: ancora oggi quando vedo questo ricordo in casa di conoscenti sorrido compiaciuto. Non sapevamo che quello sarebbe stato il calcio d’inizio di una calorosa amicizia. Con il passare del tempo si susseguirono diverse visite reciproche, ma sempre limitate ad una cerchia ristretta di amici. Nel 2006, entrato in Pro Loco, chiacchierando con Vittorino, il nostro segretario, ho scoperto che anni fa erano state organizzate dall’ associazione delle serate “bavaresi”. Presi la palla al balzo e proposi a Sergio l’idea di ripetere l’esperienza. Lui da “buon tedesco” valutò il tutto con molta pacatezza: l’idea lo entusiasmava molto, ma bisognava valutarla con molta attenzione, occorreva mettere insieme tanti piccoli pezzi di culture e tradizioni diverse per completare un ottimo puzzle. L’ultima tessera è stata messa da Anna e Vittorino, i quali, in una visita a Zorneding, hanno condiviso il tutto. Il 1° Oktoberfest era alla porte nel 2011. Fu un evento entusiasmante ed emozionate il quale, come ben si sa, è stato ripetuto anche negli anni successivi. Presi dall’euforia di questo gran successo, abbiamo voluto contraccambiare il favore e due anni dopo con lo spiedo “sotto braccio” (e non solo), ci siamo recati nella loro cittadina in occasione della loro festa paesana. Si è aggregato anche il Corpo Bandistico di Cappella, che ha partecipato calorosamente ai festeggiamenti. Il Sindaco di Zorneding, Piet Mayr, preso dalla gioia di questi entusiasmanti eventi, nella sua solenne prestanza sentenziò: “questo gemellaggio s’a da fare!”. Si susseguirono diversi incontri tra i primi cittadini dei due comuni, fino al 20 luglio 2013, quando durante i festeggiamenti dell’ anniversario dei 1200 anni della fondazione di Zorneding, è stato formalizzato il gemellaggio. Nell’ottobre del 2013 durante la Sagra del Rosario, il gemellaggio viene ripetuto in una cerimonia ufficiale, presenti entrambi i sindaci di Cappella Maggiore e di Zorneding e le rispettive Pro Loco (quella bavarese si chiama “Per Noi”). Molteplici furono gli ospiti tedeschi che, insieme ai nostri concittadini, hanno condiviso e festeggiato questo momento di festa ed amicizia. Il gemellaggio non è solamente un foglio scritto che sottolinea il fatto, ma è l’unione e la condivisione di culture, tradizioni, stili di vita differenti. Ciò aiuta a non rimanere chiusi e restii al nuovo, ma ad aprirsi, pur conservando le reciproche tradizioni, e a ricevere dagli altri ciò che più ci sentiamo di far nostro. Questo lungo percorso ha portato a grandi amicizie: io personalmente ho conosciuto molte persone disponibili ed eccezionali, con le quali ho condiviso belle emozioni. Se volete essere un po’ curiosi e volete conoscere anche voi queste straordinarie persone, vi aspettiamo alla prossima trasferta in Germania, tra una birra e qualche parola tedesca (un po’ masticata), ci sarà sicuramente da divertirsi! Vi aspettiamo!!